Carciofi trifolati al prezzemolo, il contorno della nonna semplice e buonissimo

Una ricetta tradizionale, ricca di gusto e veloce da preparare: i carciofi trifolati al prezzemolo sono il contorno perfetto!

carciofi oltre che gustosi sono anche ricchi di antiossidanti che contrastano i radicali liberi. Inoltre sono diuretici, depurativi e disintossicanti per il fegato, e poi aiutano il processo di digestione. Servono anche a contrastare l’invecchiamento e purificano a fondo la pelle grassa. Ma non finisce qui!

Carciofi trifolati
Carciofi trifolati al prezzemolo, un contorno sublime – Cuciniamoli.com

Infatti i carciofi sono ottimi da assaporare, per esempio, la pietanza a base di carciofi alla romana oppure una sfiziosa parmigiana di carciofi, dal gusto morbido ed avvolgente, sono piatti squisiti. Insomma, i carciofi sono molto versatili: oltre a prepararli come contorno sono ottimi ingredienti per primi piatti super sfiziosi come delicati risotti con carciofi e fonduta di formaggio oppure un cremoso pasticcio di lasagne.

Ma c’è un classico imperdibile della cucina italiana, i carciofi trifolati: una ricetta semplice ma che amplifica al massimo il loro sapore. Un contorno ideale, perfetto per tutte le occasioni, da abbinare sia a piatti a base di carne che di pesce oppure con le uova o formaggi.

Saltati in padella a fiamma vivace con aglio e olio: i carciofi trifolati sono irresistibili!

Trifolare i carciofi, al pari di zucchine, funghi e melanzane, vuol dire cuocerli a fiamma alta, con olio o burro e aglio, dopo averli tagliati a fettine molto sottili. Una spolverata di prezzemolo fresco tritato, poi, completa questo contorno eccezionale!

Carciofi crudi
Ricetta carciofi trifolati – Cuciniamoli.com

Ricetta per 8 carciofi 

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Tempo totale: 40 minuti

Ingredienti:

  • 8 carciofi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 3 cucchiai di olio e.v.o
  • Brodo vegetale
  • 20 grammi di burro
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Per prima cosa, monda i carciofi dopo aver separato i gambi dalle corolle. Poi taglia i gambi a pezzetti dopo averli spelati per eliminare i filamenti fibrosi. Le corolle invece tagliale poco oltre la metà per eliminare le spine e sfoglia via le foglie esterne che risultano più dure.

A questo punto, scavale con un cucchiaino per eliminare il fieno interno e tagliale a fettine sottili. Poi trasferiscili a poco a poco in acqua acidulata perché non anneriscano. Ora scalda in una padella l’olio con uno spicchio d’aglio e quando avrà preso colore, toglilo e unisci i carciofi.

Sale e pepe in due cucchiaini
Regola di sale e pepe – Cuciniamoli.com

Aggiungi sale e pepe e fai cuocere a fuoco vivace per 5 minuti. Ora unisci due mestoli di brodo, copri con un coperchio e fai cuocere per un quarto d’ora. A cottura ultimata, unisci il burro e il prezzemolo e mescola bene. Infine trasferisci i carciofi trifolati su un piatto da portata e gustali ancora caldi!

Impostazioni privacy