Antonella Clerici fa marcia indietro e ammette: “Ho condotto programmi che nessuno avrebbe condotto”

Pare cha Antonella Clerici si sia pentita di aver condotto alcuni programmi che di fatto ha condotto alcuni anni fa.

Antonella Clerici è ad oggi una delle conduttrici più amate in assoluto in Italia, eppure pare che nella sua carriera non ci siano stati solo successi.

Antonella Clerici pentita
Antonella Clerici si è pentita di aver condotto alcuni programmi-Cuciniamoli

E pensare che solo nel 2018 si dava per certo che avrebbe detto addio alla televisione, oppure quantomeno si sarebbe presa una pausa lunghissima e che avrebbe centellinato le sue apparizioni sul piccolo schermo. Oggi è sulla cresta dell’onda probabilmente più di allora.

Eppure non molto tempo fa Antonella Clerici ha rilasciato un’intervista in cui è apparsa pentita di aver condotto alcuni programmi.

Antonella Clerici si è pentita di aver condotto alcuni programmi

Non molto tempo fa, Antonella Clerici in un’intervista rilasciata a Vanity Fair, fece una confessione del tutto inaspettata, da cui si evince che possa essersi pentita di aver condotto alcuni programmi.

Antonella Clerici pentita
Antonella Clerici si è pentita di aver condotto alcuni programmi-Cuciniamoli

La conduttrice, infatti, ricordando il momento in cui, insieme a Simona Ventura, paragonò lei e i suoi colleghi alle azioni in borsa, disse: “Ho avuto il mio momento di rialzo, dal 2008 al 2010. Un rialzo in cui sono stata molto generosa: non ho mai disdegnato format nuovi e ho condotto spesso dei programmi che nessuno avrebbe mai fatto. Lo faccio perché ho un senso di gratitudine e di riconoscenza verso la mia azienda che molti conduttori non hanno e lo dico perché è la verità. Sono una che, invece che preservarsi, si mette troppo in gioco, ma lo rifarei perché fa parte del mio carattere e della mia natura”.

Una domanda sorge spontanea a questo punto: a quali format si riferiva la Clerici? Basta scavare nel suo passato per farsi un’idea quantomeno.

La conduttrice, infatti, ha parlato del biennio che va dal 2008 al 2010. Guardando nel suo curriculum, risale a quel periodo il Festival di Sanremo, che però va escluso a priori, perché quello per lei fu un doppio traguardo: non solo ebbe l’onore di calcare quel palco in veste di “padrona di casa”, ma fu anche una delle pochissime donne a farlo (prima di lei ci erano riuscite solo Maria Giovanna Elmi, Loretta Goggi, Raffaella Carrà e Simona Ventura).

Risale al 2008 anche Ti lascio una canzone, il talent show incentrato sulla musica, incentrato sui brani celebri nazionali e internazionali che hanno scritto la storia tra gli anni ’50 e il nuovo millennio.

Lo stesso anno andò in onda per prima volta Tutti pazzi per la tele, composto da cinque puntate nella sua prima edizione e solo di due nella seconda l’anno successivo, un format – derivante dal francese Les enfants de la télé del ’94, che si proponeva come via di mezzo tra uno show e un talk con un tocco anche di cosiddetta “televisione di memoria”.

Il fulcro del programma era una sfida tra personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo, divisi in due squadre e durante ogni puntata vi erano delle guest star internazionali.

A parte questi programmi, gli unici che risalgono a quel biennio sono Ti lascio una canzone – la festa (cioè uno spin-off del suo omonimo) e Arena di Verona – lo spettacolo sta per iniziare.

Alla luce di tutto ciò, probabilmente il programma cui si riferiva Antonella Clerici, quello cioè che si è pentita di aver condotto, era Tutti pazzi per la tele.

A conferma di ciò, la seconda edizione del format all’epoca cancellata dopo sole due puntate per mancanza di ascolti, quindi probabilmente quello per lei fu una sorta di fallimento.

Non vi è però alcuna conferma di questo, ma ad oggi restano tutte supposizioni, quindi non ci resta che aspettare e capire se avremo ulteriori informazioni.

Impostazioni privacy