Gite e picnic cosa portare per il pranzo? Le ricette fantasiose degli chef

Voglia di picnic? Prepara allora qualcosa di originale per un pranzo super goloso, scopriamo insieme le ricette migliori!

Ormai ci siamo, tra pochissimo le scuole chiuderanno i battenti, il bel tempo sarà protagonista indiscusso delle nostre giornate. E la voglia di stare in compagnia all’aperto prenderà il sopravvento.

Cosa preparare a pranzo per il picnic
Sei a corto di idee per un picnic? – Cuciniamoli.com

Ma in attesa delle tanto agognate ferie e di un viaggio ristoratore che ci faccia rigenerare e che ci permetta di ricaricarci – in vista degli impegni che ci attendono dopo le vacanze – si può spezzare la routine durante il weekend magari con un picnic nel parco più vicino o una gita fuori porta.

Armati di plaid, chitarra o come si usa adesso cassa bluetooth per ascoltare la musica, non si vede l’ora di raggiungere una località non troppo lontana che ci consenta di rilassarci e di divertirci. E per il pranzo ci si organizza con qualcosa di pratico e veloce da preparare e da portare con noi. Se si vuole realizzare qualcosa di alternativo, però, ecco i consigli di alcuni chef!

Pranzo saporito e curato nei minimi dettagli: il picnic è una cosa seria, parola di chef!

La prima idea di pranzo all’aperto è quella di Paolo Ghirardi che opera all’Hilton. Recentemente ha lanciato il menù CotoliAmo, in cui ritroviamo diverse versioni della cotoletta, un classico del picnic. Lo chef consiglia di battere bene la carne di vitello, tagliarla a pezzi, passarla nella farina, uovo sbattuto, mix di panko, grissini sbriciolati, pangrattato e poi friggerla.

Cosa preparare a pranzo per il picnic
Con la cotoletta non si sbaglia mai! – Cuciniamoli.com

Oppure al posto della carne si possono usare grandi foglie di cavolo nero sbollentate, passate in pastella di acqua, farina di semola e riso, quindi farina di mais. Fritte a fuoco vivo e asciugate, accompagnate da pomodorini, olive tritati e foglie di basilico. Nel menù troviamo anche l’insalata di fave, asparagi, raspadura e slinzega o breasola, involtini di foglie di bietola con crema di cannellini al wasabi e listarelle di verdure crude, in un pinzimonio di yogurt di soia, lime e senape.

Un’altra idea altrettanto allettante arriva da Adam Clark, cuoco di Ortocucina: il bulgur condito con burro di arachidi e lime, con verdure croccanti, cavolo rosso, germogli di soia, carote, cipollotti ed edamame. Tante proteine con il fagottino di lenticchie speziate, formaggio di capra, cheddar cheese, pomodorini semisecchi, menta fresca e cumino. Dopo segue una schiacciata croccante di zucchine impastate con acqua e farina e fritte. Conclude una deliziosa torta di mirtilli e limone.

Il titolare dell’Osteria Grand Hotel, Fabrizio Paganini, consiglia invece l’insalata di cicoria rossa, asparagi, piattoni, agretti, crescione, finocchi, acciughe del Cantabrico. Segue una ratatouille, mantenendo le verdure croccanti. E ancora la panzanella con verdure molto fresche e la squisita carne di Fassona, battuta al coltello il giorno prima, messa sottovuoto e condita all’ultimo momento.

Cosa preparare a pranzo per il picnic
La frittata di zucchine è un vero must have – Cuciniamoli.com

L’elenco degli chef si chiude con Giancarlo Montalbetti e il figlio Francesco alla guida di una vera trattoria, Redecesio, di alto livello. I due consigliano un vero e proprio classico, l’insalata di riso con verdure di stagione e la frittata di zucchine. Poi pollo spadellato a cubetti con cipolla cruda, sedano, erbe aromatiche, alici sott’olio. E alla fine melone, fragole, foglie di menta con succo di lime. Il menù è pronto, non rimane che organizzarsi e godersi una giornata all’aperto!

Impostazioni privacy