Come scongeli il cibo? Attenzione al modo in cui lo fai, potrebbe essere molto pericoloso

Sai che se scongeli il cibo in modo non corretto potrebbe causare gravi problemi alla tua salute? Ecco cosa devi fare!

Congelare cibi crudi o già cotti è prassi consolidata per conservare gli alimenti preservandone le sostanze nutritive e il loro sapore, ma soprattutto per arginare o evitare completamente gli sprechi. Ma non tutti sanno che le procedure di scongelamento non possono essere sottovalutate, altrimenti i rischi per la nostra salute possono risultare reali e tangibili.

Come scongeli il cibo
Attenta a come scongelare il cibo – Cuciniamoli.com

Una cosa da non fare assolutamente, ma che invece quasi tutti mettiamo in atto, è procedere allo scongelamento dei cibi a temperatura ambiente, perché esiste il rischio concreto che proliferino batteri dannosi per il nostro organismo. Contaminazioni e proliferazioni batteriche, infatti, possono causare infezioni e intossicazioni di varia entità.

E allora come procedere in modo corretto, evitando conseguenze nocive per il nostro organismo e garantendo che i cibi possano comunque risultare ugualmente gustosi anche dopo lo scongelamento?

Tecniche sicure di scongelamento: tutto quello che devi sapere quando scongeli il cibo, scopriamolo insieme!

Il metodo più sicuro ed infallibile prevede lo scongelamento dei cibi, crudi o cotti che siano, in frigo. Sicuramente richiede un tempo più lungo, ma assicura uno scongelamento che permette di consumare i cibi in totale sicurezza senza che i sapori subiscano modifiche. Inoltre, con questo procedimento il cibo può essere conservato in frigo per 24 ore.

Pollo nel microonde
Scongela velocemente con il microonde – Cuciniamoli.com

Un altro metodo sicuro è quello velocissimo del microonde. In pochissimi minuti, infatti, il cibo sarà già scongelato e pronto per essere consumato. L’unica cosa da verificare è che il microonde abbia la funzionalità defrost in modo che la temperatura non sia troppo elevata e lo scongelamento così potrà avvenire in maniera omogenea, assicurando allo stesso tempo che le caratteristiche nutritive e il sapore non risultino compromessi.

Oppure puoi procedere allo scongelamento degli alimenti, in un quarto d’ora circa, in una bacinella con acqua corrente, per esempio ideale lo scongelamento della carne in acqua fredda e aceto bianco. L’acqua fredda permetterà infatti, uno scongelamento omogeneo, e la proliferazione dei batteri sarà scongiurata. Ricorda però di chiudere il cibo in una busta di plastica per alimenti, per evitare che il contatto con l’acqua alteri il sapore del cibo.

Infine, se intendi garantire il gusto dei cibi, puoi tranquillamente passarli direttamente dal freezer alla padella per cuocerli o scaldarli nel caso di cibi già cotti. Questo metodo è particolarmente consigliato, per esempio, per piselli, spinaci e tagli di carne di piccole dimensioni.

In ogni caso mai ricongelare i cibi già scongelati: qualunque sia la procedura di scongelamento adottata è fondamentale che i cibi vengano cotti e consumati entro poche ore. E se vuoi evitare che il ghiaccio invada il tuo freezer, ricorda di foderare le pareti del freezer con la carta argentata!