Lutto nel mondo della cucina italiana: tutti si stringono intorno alla famiglia del giovane chef

Tragedia a Parma: lutto per un giovane chef ha perso la vita in un terribile incidente dopo aver scavalcato un cancello all’ingresso della casa di un amico.

Sembra incredibile, ma purtroppo è tutto vero: un uomo di soli 28 anni è deceduto in seguito ad un gesto apparentemente innocuo e abbastanza usuale soprattutto tra i giovani. Si tratta di Michele Guzzo, consulente per un’azienda che opera nel campo della ristorazione a Forlì e chef diplomato all’Alma, la scuola internazionale di cucina che ha sede a Colorno, in provincia di Parma.

Lutto giovane chef
Si è spento a 28 anni Michele Guzzo – Cuciniamoli.com

Michele, stando alle prime ricostruzioni dei fatti, aveva deciso di andare a trovare un amico, in viale dei Partigiani d’Italia a Parma, ma scavalcando il cancello si è procurato una brutta ferita alla coscia. Mentre oltrepassava l’inferriata, il giovane chef si è reciso l’arteria femorale con una punta del cancello stesso. La grave ferita gli ha procurato una gravissima emorragia che lo ha condotto inevitabilmente alla morte.

Il giovane Michele Guzzo è riuscito a percorrere solo qualche metro, poi ha perso i sensi ed è caduto a terra. E pochi istanti dopo il suo cuore ha cessato di battere a causa del dissanguamento.

Grande sconcerto sui social per la prematura scomparsa del giovane chef: la visita all’amico per Michele è stata fatale!

L’allarme è scattato quando i familiari dell’amico di Michele lo hanno visto riverso nel giardino. Inutile purtroppo l’intervento del personale 118 che ha tentato in tutti i modi di rianimarlo invano. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche gli uomini della Squadra Mobile, delle Volanti e della Polizia scientifica che hanno cercato immediatamente di ricostruire la dinamica di quei tragici momenti.

Primo piano Michele Guzzo
Michele Guzzo – (Fonte ANSA) – Cuciniamoli.com

E così, dopo la morte prematura solo un mese fa della food blogger internazionale Julie Powell, il mondo della cucina deve dire addio anche a Michele. La salma di Michele Guzzo, dopo gli accertamenti del caso, è stata trasferita in Medicina legale a disposizione del pubblico ministero, preposto per valutare se far eseguire un’eventuale autopsia. Il Food lover, come lui stesso si definiva sui social, è stato vittima di un triste destino che lo ha strappato prematuramente all’affetto dei suoi cari.

Michele Guzzo attualmente lavorava come chef per la Gp Studios, azienda di Vecchiazzano, frazione di Forlì, che si occupa di consulenza per ristoranti e hotel, ma appena poteva allontanarsi, ne approfittava subito per far ritorno a casa. Michele amava molto trascorrere le sue giornate con i suoi familiari e con gli amici più cari.

Impostazioni privacy