Carlo Cracco non sarebbe mai dovuto divenire chef: la verità viene a galla e spiazza tutti

Carlo Cracco, altro che chef! Spunta il clamoroso retroscena che avrebbe cambiato il suo destino e che lo avrebbe portato lontano dalla tv.

Carlo Cracco non è solo uno chef che è riuscito a conquistare sei stelle Michelin, ma è anche un personaggio televisivo che ha ottenuto un grandissimo successo. La grande popolarità è arrivata sicuramente con Masterchef Italia che ha sfruttato come una nuova occasione professionale. L’obiettivo di Cracco non è mai stato quello di diventare uno showman o un personaggio televisivo. Il ruolo di giudice di Masterchef Italia è stato sfruttato da Cracco per farsi conoscere per poter andare avanti con il suo lavoro con progetti più grandi.

carlo cracco
Foto Cuciniamoli.com

La cucina è sempre stata la sua grande passione e, con un duro e lungo lavoro è riuscito a diventare uno degli chef italiani più importanti e famosi. Eppure, da giovanissimo, il suo obiettivo non era quello di diventare un grande chef. Cresciuto in una famiglia semplice di Vicenza con il padre che lavorava come ferroviere e che arrotondava svolgendo tre lavori extra esattamente come la madre.

La semplicità della propria famiglia non lo spingeva a sognare in grande e, come ha confessato lui stesso a “Io Donna“, da ragazzo pensava di trovare la propria strada in un altro settore.

Carlo Cracco: ecco il lavoro che pensava di fare da ragazzo

Ambizioso, determinato e con tante idee ancora da realizzare, Carlo Cracco che, insieme a Massimo Bottura che ha svelato uno dei suoi rimpianti, è considerato uno degli chef italiani più importanti, da ragazzo aveva pensato di entrare in seminario. A frenarlo fu il padre che non avrebbe potuto sostenere il costo di quella scelta.

«Nulla mi è mai arrivato facile, ho sempre dovuto pedalare. Sono il quarto figlio di una famiglia semplice di Vicenza, mi piace l’idea che in casa ci sia sempre casino», ha spiegato a Io Donna. Da ragazzo, non avendo ancora scelto quella che sarebbe stata la sua strada professionale, ha pensato per un istante di volersi iscrivere «al seminario, ma si pagava vitto e alloggio. Mio padre disse: “Sei scemo? Costa troppo”».

L’amore per la moglie Rosa Fanti e i figli

Non c’è solo la cucina nella vita di Cracco. Il pilastro della vita dello chef è sicuramente la sua famiglia. Cracco si è sposato due volte. Dal primo matrimonio sono nate due figlie, Sveva e Irene. La loro unione, però, è finita perchè «Non condividevamo nulla a parte le figlie, men che meno il lavoro, che per me è sempre stato prima di tutto una passione. Un giorno mi sono chiesto: cosa ci sto a fare qui?».

rosa fanti e carlo cracco
Fonte Instagram @rosafanti

Oggi, lo chef è sposato con Rosa Fanti da cui ha avuto altri due figli, Pietro e Cesare e quando non lavoro lo chef cerca di dedicarsi totalmente alla sua famiglia.