Anche tu lo fai prima di cucinare il pollo? E’ un errore gravissimo, che mette a serio rischio la tua salute

Prima di cucinare il pollo fai anche tu un passaggio ben preciso? Non farlo più perchè è un errore gravissimo e stai rischiando la tua salute.

La cucina è un tempio da rispettare totalmente. Oltre a seguire delle norme igienico-sanitarie per tenere l’ambiente super pulito, è fondamentale seguire delle regole anche quando si cucina. I cibi, infatti, potrebbe andare incontro a contaminazioni che potrebbero rivelarsi molto pericolose per la salute. Per questo è importante, ad esempio, lavare le mani prima di toccare il cibo e mettersi ai fornelli ed evitare che gli alimenti cotti entrino in contatto con quelli ancora crudi.

cucinare il pollo
Foto @cuciniamoli.com

Si tratta di una regola che va rispettata sempre, indipendente dal cibo che si sta cucinando. In presenza del pollo, però, è ancora più importante fare in modo che non ci siano contaminazione per evitare la formazione di rischi altamente pericolosi per la salute umana.

Cucinare il pollo: l’errore da non commettere mai

Il pollo si presta a tantissime ricette. Tra i piatti più amati c’è il pollo con le patate al forno, pollo con peperoni, ma anche il pollo alla cacciatora. Anche il filetto di pollo si presta a tantissime preparazioni come gli involtini con prosciutto e formaggio o le cotolette di pollo. Tutti piatti che sono molto semplici da preparare e che deliziano il palato di tutti. Il pollo è spesso presente sulle tavole degli italiani, ma quello che in pochi sanno è che il pollo nasconde delle insidie.

Prima di cucinare il pollo, infatti, non bisogna mai lavarlo. Lavando il pollo, infatti, si rischia di aumentare la diffusione dei batteri e il pericolo di infezioni che si manifestano con sintomi come diarrea, dolori addominali, vomito, febbre e mal di testa.

La campilobatteriosi, inoltre, come riferisce il portale “Fondazione Veronesi”, piò portare e vere e proprie sequele croniche come artrite reattivainfiammazioni a carico di fegato e reni e la sindrome di Guillain-Barré, una malattia del sistema nervoso.

Come limitare i rischi

La cottura della carne, di qualsiasi tipo, permette di limitare il rischio di contrarre infezioni. Il pollame, in particolare, è uno dei veicoli principali di infezione. Durante la macellazione la carne può venire a contatto con il contenuto dell’intestino dell’animale e ciò potrebbe dare il via a possibili infezioni.

cottura pollo
Foto @cuciniamoli.com

Per evitare che ciò accada è consigliabile tenere il pollo in frigorifero, non lavarlo e cuocerlo perchè la cottura elimina i germi. Lavate, poi, con acqua calda il ripiano del frigo in cui avevate posato il pollo stesso.