Richiamo alimentare riso e preparati per risotto, non consumateli: marca, foto e info

Il Ministero della Salute ha richiamato alcuni prodotti che contengono riso e preparati per il risotto. Non devi assolutamente consumarli, ecco di quali prodotti si tratta.

Tutti gli operatori del settore alimentari sono obbligati ad informare i propri clienti di eventuali non conformità riguardanti tutto ciò che vendono. Se il Ministero della Salute blocca la vendita di un prodotto, il rivenditore deve segnalarlo immediatamente ai clienti che lo hanno acquistato, seguendo le indicazioni in maniera precisa e dettagliata. Qualora non dovesse succedere, il rivenditore rischia una multa e, in alcuni casi, la chiusura dell’attività commerciale.

Riso ritirato ministero
Riso ritirato dal mercato, ecco dove è stato venduto – cuciniamoli.com

Sul portale del Ministero della Salute vengono continuamente pubblicati degli aggiornamenti sui prodotti alimentari segnalati e ritirati dal mercato. In queste ore sono stati segnalati diversi prodotti contenenti riso o preparati per il risotto. Tutti questi prodotti sono stati segnalati ai rivenditori e ritirati immediatamente dagli scaffali. Ecco di quali prodotti si tratta e dove sono stati venduti. Se hai acquistato uno di questi prodotti, non devi assolutamente consumarlo. Qualora lo avessi fatto, devi seguire le indicazioni dell’azienda sanitaria locale (ASL).

I prodotti contenenti riso ritirati dal mercato

Il primo prodotto ritirato dal mercato riguarda un risotto speck e radicchio. Il marchio si chiama Arconatura ed è prodotto negli stabilimenti di Tronzano Vercellese, in provincia di Vercelli, dalla Riseria Greppi SRL. Il risotto è stato venduto presso le aziende del gruppo Arcobaleno. Proveniente dallo stesso stabilimento, sono stati ritirati anche altri prodotti, quasi tutti utilizzati per preparare il risotto.

Ministero salute richiamo riso
Tutti i richiami effettuati dal ministero – cuciniamoli.com

Si tratta dei risotti al tartufo, speck e funghi porcini, funghi porcini e zafferano e del risotto cacio e pepe. Inoltre, è stato ritirato anche del riso carnaroli (è una varietà che puoi facilmente riconoscere dal chicco leggermente allungato), commercializzato sempre da Arconatura e prodotto dalla Riseria Greppi SRL. I richiami sono stati ritirati dal Ministero della Salute il 10 marzo del 2023 e i rivenditori hanno provveduto immediatamente ad eliminarli dagli scaffali dei propri negozi.

Se hai acquistato uno di questi prodotti, come indicato dal Ministero della Salute, puoi restituirli presso il negozio nel quale li hai acquistati. Qualora li avessi ingeriti, anche se in minima parte, è importante e fondamentale contattare il tuo medico e seguire le indicazioni dell’azienda sanitaria locale. Sul sito del ministero trovi in tempo reale tutte le segnalazioni da parte delle autorità sanitarie pubbliche.

Impostazioni privacy